Il gioco del poker è molto complesso e seppur l’apprendimento delle regole non sia difficile, resta un percorso lungo e articolato quello che ci porterà a diventare degli abili giocatori.

Uno degli errori più comuni per chi comincia a giocare a poker è non avere pazienza. La voglia di cimentarsi è tanta e spesso si commette l’errore di gettarsi a capofitto in tutte le mani o nella maggior parte di esse.

Un abile giocatore di poker ha molta pazienza non si butta a capofitto in tutte le mani e sono moltissime le volte che lascia. Ovviamente ci sono tanti fattori da considerare prima di lasciare subito una mano, ma avere delle pessime carte è già un indizio importante.

consigli-poker

Puntando solo su quelle mani dove tutte le condizioni sono favorevoli vi permetterà di risparmiare moltissime chip.

Ovviamente questa strategia, se così si può chiamare deve avere anche una certa flessibilità. Gli altri giocatori potrebbero capire che vi cimentate solo quando avete da subito delle carte buone e potrebbero quindi ritirarsi quella volta che decidiate di giocarvela fino in fondo, magari cercando di arricchire il tavolo.

Giocare quindi poche mani, ma in maniera aggressiva può essere fondamentale, anche per aggiudicarvi un torneo. Ricordate in oltre che in questo modo di giocare potete anche provare il bluff. Se non dovesse riuscire gli avversari capirebbero che non giocate esclusivamente mani che ritenete favorevoli si dall’inizio e quindi potrebbero rimanere un po’ disorientati.

Infine un ultimo consiglio, non concentratevi solo su voi stessi. Prestate attenzione agli avversari e al loro modo di giocare. Cercate di memorizzare come ogni singolo avversario si comporta in determinate situazioni, in questo modo potrete prevedere le loro mosse future.